Il Fandango Ensemble nasce dall’incontro tra Marco Salcito, chitarrista abruzzese premiato in numerosi concorsi internazionali e da musicisti abruzzesi che hanno condiviso un tratto significativo del loro percorso professionale in due tra le più rappresentative compagini cameristiche del panorama nazionale e internazionale come I Musici di Roma e I Solisti Aquilani.

Il repertorio dell' Ensemble spazia tra quasi tre secoli di storia della musica concepita per questo organico: I compositori che hanno composto per chitarra e quartetto d'archi partono infatti dal primo ottocento con L. Boccherini e M. Giuliani, attraversando la musica del 900 con G. Margola, M. Castelnuovo-Tedesco e tanti altri per arrivare ai contemporanei L. Brower, A. Piazzolla, R. Gnattali, R. Bellafronte e M. D. Pujol solo per citarne alcuni.

La chitarra, strumento  solistico e d'accompagnamento allo stesso tempo, funge quindi da collante in una formazione agile e brillante che trasmette nei suoi concerti una vivacità ritmica ed una cantabilità melodica contagiose e trascinanti

 

MATTEO PIPPA

Nato a Pescara nel 1982, debutta a sette anni eseguendo il Concerto in la min. di A. Vivaldi con l’orchestra d’archi Artis Musicae Gymnasium diretta da Mario Ferraris, suo primo maestro. A dieci anni esegue il concerto in mi min. op. 64 di F. Mendelssohn Bartholdy con l’Orchestra Sinfonica “M. Gusella”.Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionaliSi esibisce in qualità di solista con l’Orchestra Sinfonica di Bacau, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Filarmonica della Calabria, i Solisti Aquilani, la Prometheus Chamber Orchestra, l’Orchestra A. Corelli di Torino, l’Orchestra del Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara, l’Orchestra dell’Accademia Musicale Pescarese, l'Orchestra da Camera Aretusae, la Giovane Orchestra d‘Abruzzo.Collabora in formazioni di musica da camera con artisti di fama internazionale quali Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Robert Cohen, Enrico Bronzi e Ivan Rabaglia del Trio di Parma e il soprano Luisa Castellani.Ha inciso per le etichette Stradivarius e Dynamic.Seguito nella sua formazione da Salvatore Accardo dal 2001 al 2005 presso l’Accademia “W. Stauffer” di Cremona e nell’Accademia Chigiana di Siena, da Federico Agostini ed Eckhard Fischer con i quali ottiene il Konzert-Diplom nella Staatliche Hochschule für Musik di Trossingen, consegue il Diploma di Perfezionamento sotto la guida di Massimo Quarta presso la Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano.Nel 2013, dopo anni di ricerca ed approfondimento del repertorio per due violini e violino e viola, fonda con la sorella Maddalena Pippa, violinista e violista, il PimaDuo. In questa formazione nel 2014 partecipa e si aggiudica in Spagna il III premio nel “Concorso Internazionale di Musica da Camera Antón García Abril”.Nel 2015 gli viene conferito il prestigioso Premio Italia Giovane “per il notevole impegno e l’esempio profuso nello sviluppo professionale”. Attualmente è docente di violino presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G.Paisiello” di Taranto.

STEFANIA FRANCHINI si è diplomata brillantemente in violino giovanissima presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano. Ha continuato i suoi studi a Fiesole con Stefan Gheorghiu, a Ginevra con Corrado Romano, a Portogruaro con Pavel Vernikov e all'Accademia Chigiana con Boris Belkin.Ha dedicato particolare cura alla musica da camera sotto la guida del "Trio di Trieste" a Duino (Trieste) e Riccardo Brengola presso l'Accademia Chigiana di Siena. Vincitrice di diversi concorsi ed audizioni nelle principali orchestre e gruppi da camera, anche come prima parte, ha collaborato con varie istituzioni in Italia e all’estero. Ha collaborato ininterrottamente dal 1999 al 2007 con "I Solisti Aquilani", con cui ha effettuato tournèes in Lituania, Estonia, Vietnam, Singapore, Polonia, ecc .Ha conseguito una laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l'Università "D'Annunzio" di Pescara e un Master in "Le culture musicali del Novecento" presso l'Università di "Tor Vergata" di Roma. E' docente di ruolo della classe di Musica d’insieme per strumenti ad arco presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara.

STEFANO MORGIONE allievo del M° Antonio D’Ercole presso il conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara ha proseguito gli studi alla scuola di musica di Fiesole studiando con il M° Piero Farulli, si diploma presso il Conservatorio “L. Cherubini” di  Firenze con il massimo dei voti.Si perfeziona con il M° Pozzi per l’Orchestra e con il M° J. Bashmet all’Accademia Musicale Chigiana di Siena ottenendo il Diploma d’Onore. Vincitore del Concorso per Prima Viola presso l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, si é esibito, con la stessa, anche come Solista.
Ha suonato come 1°Viola con l’Orchestra Petruzzelli di Bari, Orchestra Internazionale d’Italia, il gruppo “Carme” di Milano, gli Archi di Firenze, I Solisti Aquilani. Ha collaborato con il prestigioso gruppo da camera I Musici di Roma in varie tournèe. E’ titolare della classe di Viola presso il Conservatorio di Musica “L. D’Annunzio” di Pescara.

MASSIMO MAGRI vincitore di concorso per prima parte presso l’orchestra de I Pomeriggi Musicali a Milano ( 1979 ) e presso il Teatro dell’Opera di Roma (1987), ha fatto parte de I Solisti Aquilani dal 1987 al 2006 interpretando ruoli solistici in Italia ed all'estero. Nel corso della sua carriera si è esibito nelle più prestigiose sale da concerto, dalla Beethoven Hall di Bonn al Palazzo Imperiale di Schönbrunn a Vienna, dal Teatro Coliseum di Buenos Aires alla Carnegie Hall di New York e nei centri più importanti in Europa, Stati Uniti, Centro e Sud America, Medio ed Estremo Oriente. Ha inciso con importante etichette discografiche e collaborato con musicisti di fama internazionale. Titolare della cattedra di violoncello presso il Conservatorio di Pescara dove ha ricoperto il ruolo di Direttore dal 2011 al 2017, si è dedicato con passione alla didattica formando numerosi giovani musicisti che hanno ottenuto importanti riconoscimenti in campo nazionale e internazionale. Suona un violoncello Antonio Sgarbi del 1894. Attualmente è Direttore Artistico dell'Accademia Musicale Pescarese.